Laboratorio Gaiano di paleografia e di informatica giuridica

Centro di ricerca dedicato alla paleografia e all'informatica giuridica romanistica, dotato delle più avanzate tecnologie.

Il laboratorio, situato presso la sede di Ravenna, esegue indagini multispettrali dei documenti antichi (pergamene, incunaboli, codici, ecc.) ed è diretto dal Prof. Filippo Briguglio.

Il Laboratorio è in grado di provvedere alla lettura stratigrafica di documenti antichi quali, pergamene, incunaboli, codici ed ogni altro documento antico senza alterarne in alcun modo la struttura attuale.

I testi vengono riversati su supporto informatico e posti a disposizione degli studiosi per la lettura e l'interpretazione.

Il Laboratorio rivolge la sua attività prevalentemente ai progetti predisposti dai Docenti del Dipartimento a progetti PRIN di cui il Dipartimento è parte. E' tuttavia in grado di svolgere lavori su committenza di enti di ricerca esterni all'Università o di altri Paesi.

Le Institutiones di Gaio, giurista del II secolo d.C., rappresentano l’unica testimonianza della giurisprudenza classica giunta a noi senza le successive modifiche apportate dai compilatori giustinianei. Il prezioso codice venne riportato alla luce a Verona all'inizio del ‘700, dopo che era stato nascosto nel 1630, per sottrarlo a possibile depredazione. L’unica copia esistente del manoscritto è conservata alla Biblioteca Capitolare di Verona e si può definire un tesoro unico dell’umanità.

Contatti

Torna su